Cena solidale per il reparto di Pediatria e Neonatologia di Anzio

Cena solidale per il reparto di Pediatria e Neonatologia di Anzio

0 464

Si è conclusa con un bellissimo successo la cena solidale organizzata da Libertà e Azione per il reparto di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale di Anzio, al Ristorante “ilCantiere”.

Un sessantina di persone hanno partecipato mostrando grande generosità per l’acquisto di quei macchinari che sono vitali per il reparto dei piccoli pazienti del nostro territorio.

Una serata di festa in cui l’associazione ha spiegato ai partecipanti come si svilupperà il progetto, sposato grazie alla disponibilità del Dott. Mauro Persiani, primario del reparto in questione.

Durante la serata, dopo i saluti iniziali, Simone Bosco, responsabile dell’associazione, ha sottolineato come la struttura ospedaliera di Anzio è vittima purtroppo dei pesanti tagli che i governi hanno applicato alla sanità:

“Nonostante un ospedale all’avanguardia sul territorio, come ha ricordato il Dott. Persiani, con molti specialisti e medici validi per ogni problematica, viviamo in un’epoca difficile, in cui l’aumento di popolazione nei nostri territori ha messo a dura prova le risorse ospedaliere, ridotte all’osso dai tagli della politica.

Abbiamo deciso di aiutare questo reparto in particolare, per dare, oltre al sostegno economico, un messaggio chiaro e preciso: aiutare il nostro futuro. Per ripartire come nazione e come cittadini dobbiamo avere speranza nel nostro futuro e chi più dei piccoli pazienti può incarnare questa speranza? In un paese dove il tasso di natalità è stato superato drammaticamente da quello di mortalità, è importantissimo investire in coloro che saranno i cittadini italiani del domani”.

A fine serata ci sono state le premiazioni per chi ha contribuito in maniera importante all’evento. Johannes Balzano, membro dell’associazione, ha ringraziato, premiando il Dott. Mauro Persiani, Cristiano Ruzzi e Andrea Galati (proprietario del Ristorante “ilCantiere”):

“Un ringraziamento va non solo a chi oggi è qui, ma anche alle decine di persone, che pur non venendo hanno consegnato una donazione, mostrando particolare interesse alle problematiche territoriali. Non è vero quindi che ognuno pensa per sé in questa città, ma anzi, il riscontro è stato notevolissimo. Le targhe che oggi consegneremo sono una per il Dott. Persiani, persona che ha a cuore i suoi pazienti e che ha aperto le porte del suo ufficio per ogni suo chiarimento, partecipando attivamente all’attività solidale; una per Cristiano Ruzzi, un ragazzo che con forte dedizione ha aiutato l’associazione nell’organizzazione del materiale grafico per gli eventi solidali, viaggiando per chilometri una volta saputo della causa che stavamo per sposare. L’altra è per Andrea Galati che per l’ennesima volta mette a disposizione la sua struttura contribuendo magnificamente alla beneficenza di cui gran parte è merito suo. La campagna solidale per il Reparto continuerà fino a Natale con riffe a premi, appuntamenti in birrerie e giochi tipici natalizi. Con l’anno nuovo tireremo le somme e decideremo con il Dott. Persiani quale macchinario, o quali macchinari, acquistare.”

La cena si è conclusa con un video di promozione delle attività dell’associazione che invita tutti gli interessati a prendere contatti per continuare insieme l’attività solidale in favore dell’ospedale di Anzio. L’associazione augura a tutti i cittadini di Anzio e Nettuno buone feste.

 

Nessun commento

Lascia un commento